Crackers con pasta madre al curry (come usare l’eccesso post rinfresco)

Il rinfresco della pasta madre è più facile a farsi che a dirsi: 
tot di pasta madre pesata, stessa quantità di farina e metà peso di acqua. 
Questo significa che se ho 200 g di pasta madre, ottengo 500 g di pasta rinfrescata, cioè la pasta che ottengo è più che raddoppiata. Ed ogni volta che rinfresco il mio Tamagochi (la mia pasta madre l’ho chiamata così, perché richiede un sacco di cure ed attenzioni) mi si pone il dilemma: 
1- ne conservo in frigo una quantità che potrebbe sfamare un esercito
2- ne butto via un po’ 
3- faccio qualcosa con gli avanzi.
Spesso la prima opzione è la più ovvia, e quindi i barattoli in frigorifero si moltiplicano sotto lo sguardo incredulo e di compassione di Mr. Cookie (come dargli torto?).
La seconda opzione non si presenta: giammai buttare via il cibo, piuttosto la morte!
La terza è quella che vorrei attuare sempre, peccato però che il rinfresco del Tamagochi avvenga sempre di solito prima di andare a letto e quindi poi sarei costretta a sfornare prodotti da forno verso l’1 di notte e non è certo la soluzione più comoda per le mie occhiaie del giorno dopo…
Quindi la premessa di questo post dovrebbe essere: “fate il rinfresco della vostra pasta madre ad un’ora decente, di modo che poi non siate costrette ad addormentarvi di fianco al forno“. Se come me non amate le prima due ipotesi e volete utilizzare subito un po’ di pasta madre per non averne dei chili in frigorifero, questa è una delle soluzioni che uso più spesso perché facile e veloce.

Ingredienti

200 g pasta
madre
110 g farina
tipo zero
5 cucchiai
olio evo
30-50 ml di
acqua a temperatura ambiente
3 g di sale
1 cucchiaino
di curcuma
1 cucchiaino
di curry
un pizzico di
pepe

Spezzare la
pasta madre con le mani e metterla in una ciotola insieme a tutti gli altri
ingredienti tranne il sale (se volete crackers normali omettete curcuma, curry
e pepe). Mescolare con le mani (o con l’impastatrice) aggiungendo pochissima
acqua alla volta e quando inizia a formarsi un impasto omogeneo aggiungete il
sale. Aggiungete acqua fino a che avete un panetto di impasto morbido (meglio
aggiungerne pochissima alla volta e aspettare di controllare come risulta l’impasto).
Fate riposare per una decina di minuti e accendete il forno a 180°. Scegliete
una formina per i vostri cracker oppure prendete un tagliapasta seghettato per
la tipica forma rettangolare dei crackers. Lavorate la pasta facendo un po’ di
pieghe come si fa per il pane e stendetela su un ripiano sporco di farina con
il mattarello piuttosto sottile, direi massimo 3 mm (in cottura crescerà un
pochino). Mettete le forme su un foglio di carta da forno e se volete
aggiungere qualcosa sulla superficie (tipo sale o semi di sesamo o di papavero)
bagnateli leggermente con un po’ di acqua prima con un pennello. Cuocete per
circa 20 minuti controllando che non si secchino troppo sui bordi. 
(La ricetta è nata modificando le dosi suggerite dalla mia amica nonché fratella Erica)

Condividi

Commenti

4 commenti su "Crackers con pasta madre al curry (come usare l’eccesso post rinfresco)"

il 1 gennaio 2014 alle 17:17
Natalia ha scritto:

Anche per me buttare il LM è un peccato, proprio come per il cibo. Buon anno!

il 6 gennaio 2014 alle 20:54
FranciVale ha scritto:

Wow che bella idea! La mando ad un mio caro amico, anche lui schiavo del Tamagochi (ma io per fortuna ne usufruisco! ) grazie ciao!

il 8 gennaio 2014 alle 19:50
Erica Ferreri ha scritto:

^_^ i tuoi son più fascinosi però!! 😉

il 9 gennaio 2014 alle 18:47
LaWoodstock ha scritto:

Anche io li faccio sempre quando devo rinfrescare la pasta madre e non ho tempo / voglia di fare il pane. Io di solito non metto olio e stendo la pasta sottilissima, come una sfoglia, avendo l'accortezza di cospargere di sale o semi (li adoro col cumino!) e dare l'ultima mattarellata per incorporarli meglio alla sfoglia. Poi taglio a quadratini (ho provato coi tagliabiscotti ma non mi sono trovata bene perché gli avanzi di pasta non si riescono più ad impastare) e li metto in pentola antiaderente a fuoco medio. I crackers si gonfiano in un attimo!! E spariscono ancora più velocemente!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

©copyright 2017 cucchiaiodistelle.com powered by Netzsite