Ricetta della marmellata di fichi (metti l’estate in un barattolo)

estate
So che da qualche parte diluvia, che avete già messo il piumone, che se provate a uscire senza giacca la mattina presto morite di freddo, ma io mi arrendo. Ho ancora le scarpe aperte, non ho fatto il cambio degli armadi, uso le infradito in casa e coltivo la mia abbronzatura come si fa con una piantina che capisci che sta per morire, ma vuoi fare di tutto per salvarla. Ecco, io faccio ancora così fino all’ultimo e non demordo: e l’estate la imprigiono in un barattolo, così quando lo apro il sole torna a splendere ; ) 

MARMELLATA DI FICHI
1 kg di fichi

400 g di zucchero di canna

Scegliete una pentola dal fondo spesso o in ghisa,
altrimenti rischiate di far bruciare tutto. Lavate e sbucciate i fichi e
poneteli nella pentola insieme allo zucchero. All’inizio tenete la fiamma molto
bassa, aspettate ad alzarla quando i fichi avranno fatto fuoriuscire la loro
acqua. Dopo circa mezz’ora passate tutto al passaverdura (o con il minipimer)
per ottenere una consistenza più liscia e senza pezzettoni. A questo punto nel
mio caso la marmellata era pronta perché i fichi erano molto maturi. Se i vostri
sono più acerbi continuate ancora per una decina di minuti. La marmellata di
fichi a me piace piuttosto liquida perché la riesco ad usare meglio sullo yogurt
o sui dolci al cucchiaio, ma se la usate per spalmarla sul pane allora è meglio
una consistenza più soda. Per decidere quando fermare la cottura fate così:
prendete un piattino di ceramica (meglio se prima sta qualche minuto in freezer)
tenendolo inclinato sopra la pentola. Con l’altra mano fate scivolare sul
piattino un cucchiaino di marmellata. Se è liquidissima e scivolerà subito via,
allora proseguite la cottura per farla addensare. Ma non esiste una regola,
morbida o densa dipende solo dal gusto personale. Intanto preparatevi di fianco
alla pentola dei vasetti sterilizzati: io li metto nel microonde pieni di acqua
e scaldo finché bolle, ma in alternativa potete passare alcool puro a 90° nei
vasetti prima di riempirli o sterilizzarli in forno a 100° o farli bollire in
una pentola piena di acqua. Invasate la marmellata bollente nei vasi ancora
caldi fermandovi a 1 cm dal bordo. Capovolgeteli e lasciateli mezz’ora così
(sentirete il tappo fare ‘pop’ e vorrà dire che si è formato il sottovuoto). Poi
girateli, disegnate una bella etichetta, e resistete a non aprirli e divorarli tutti prima che si
siano completamente raffreddati ; )
Suggerimenti: potete fare alcune varianti e aggiungere mandorle, cannella o cacao in polvere oppure anche un po’ di rhum. Sbizzarritevi e trovate l’abbinamento di sapori che più vi piace.

Condividi

Commenti

Un commento su "Ricetta della marmellata di fichi (metti l’estate in un barattolo)"

il 1 ottobre 2013 alle 16:01
Natalia ha scritto:

Buonissima! Anche io amo conservare sotto vetro, tutta un'altra cosa rispetto a quelle comprate,

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

©copyright 2017 cucchiaiodistelle.com powered by Netzsite