l’erbazzone, l’Emilia e il cuginetto Edoardo

In certi particolari momenti i nostri blog devono anche essere utili, e non solo per regalare una ricetta, ma anche per diffondere notizie importanti. 
Ecco che allora oggi dedico il mio post all’Emilia, con la ricetta dell’erbazzone che ADORO (e che ogni volta la Babi mi fa trovare a tavola) e con un po’ di informazioni su come TUTTI possiamo renderci utili in questo momento complicato. 

E lo dedico al mio nipotino Edoardo, che durante un terremoto mentre era a scuola, nascosto sotto il tavolo come i suoi compagni, ha pensato: “Ti prego gamba del banco, fammi da orsacchiotto”.
Una delle cose che possiamo fare (oltre alle donazioni!) è acquistare direttamente dagli emiliani i prodotti della loro terra:

– LAMBRUSCO e ACETO BALSAMICO
– Cooperativa la Lanterna di Diogene
Area di produzione: Solara di Bomporto Referente della comunità: Giovani Cuocci
tel. +393287236256 begin_of_the_skype_highlighting            +393287236256      end_of_the_skype_highlighting     
      lalanterna@lalucciola.org
(trovate belle foto della cooperativa qui)
– GRANA PADANO
– Latteria Sociale Mantova Soc. Agr. Coop.
via F.lli Kennedy 48 – 46047 S.Antonio di Porto Mantovano (MN).
Tel.            0039-0376-390808 begin_of_the_skype_highlighting            0039-0376-390808      end_of_the_skype_highlighting      end_of_the_skype_highlighting       Fax 0039-0376-396250
Email: info@lsm427.it   Sito: http://www.lsm427.it/
– PARMIGIANO REGGIANO
Caseificio Soc. 4 Madonne di Bompresso di Sorbara a Modena
Fedagri Confcooperative Emilia Romagna Tel: 051375210 Fax: 051 371569Cell: 3316319827
Email: pieri.d@confcooperative.it
Sito: http://www.fedagri.confcooperative.it/C0/Emilia%20Romagna/default.aspx
– Caseificio Sociale S. Paolo
via per Vallalta 2 – 41033 Concordia Sulla Secchia (MO). 
Lo spaccio del caseificio è aperto da lunedì a sabato 9:00-12:30 e 16:00-19:00 domenica: 9:00-12:30
Tel.  0535 40683 begin_of_the_skype_highlighting            0535 40683      end_of_the_skype_highlighting   Fax: 0535 412245     Email: caseificio.sanpaolo@gmail.com
– Agricola Caretti
via Zenerigolo 4/B – San Giovanni in Persiceto (Bo). Tel. 347-5716823 begin_of_the_skype_highlighting            347-5716823      end_of_the_skype_highlighting e 051-823198 begin_of_the_skype_highlighting            051-823198      end_of_the_skype_highlighting            
Email: terremoto@aziendacaretti.it   Sito: www.aziendacaretti.it;
– Caseificio San Simone
via Garcìa Lorca 18 (via Emilia) Marmirolo (RE) Tel. 0522 – 340129 begin_of_the_skype_highlighting            0522 – 340129      end_of_the_skype_highlighting      
Email: caseificiosansimone@alice.it
– Caseificio Sociale LA CAPPELLETTA di San Possidonio
Soc. Coop. Agr. via Matteotti 80 – 41039 S. Possidonio (MO). Per ora solo vendita diretta.
Tel e fax: 0535 39084    Email: caseificiolacappelle@libero.it
– Azienda Agricola Biologica Casumaro Maurizio
via per Cavezzo – Camposanto 19 – Loc. Solara – Bomporto (MO). 
Tel. 346 1779737 begin_of_the_skype_highlighting            346 1779737      end_of_the_skype_highlighting    oppure    340 9016093 begin_of_the_skype_highlighting            340 9016093      end_of_the_skype_highlighting     Email: elisa.casumaro@yahoo.it
– Caseificio Sant’Angelo S.N.C.
via Imbiani 7, San Giovanni in Persiceto (Bologna) 051/824811 begin_of_the_skype_highlighting            051/824811      end_of_the_skype_highlighting
indirizzo del negozio: via Zenerigolo 4/b, San Giovanni in Persiceto 051/823198 begin_of_the_skype_highlighting            051/823198      end_of_the_skype_highlighting      .
Sito: www.aziendacaretti.it/  Email: terremoto@aziendacaretti.it  
Non tutti vendono via corriere, ma per avere info più dettagliate andate qui, perchè Manuela ha fatto un enorme e utilissimo lavoro di catalogazione di tutti i consorzi e cooperative che ho citato.
Poi ci sono altri mille modi per aiutare, e la donazione è uno dei più semplici e immediati, e sempre qui trovate un elenco talmente dettagliato che non avrete più scuse per non dare una mano!
Se poi tu che stai leggendo sei anche una foodblogger ti dico che su Facebook è nato un gruppo per provare a dare una mano e lo trovi qui: https://www.facebook.com/groups/474931099200730/
Ecco ora la ricetta dell’erbazzone, che secondo me è una tra le cose più buone al mondo (non è sicuramente la Ricetta Originale Emiliana, ma di sicuro è “alla mia maniera” ; )
Invito però tutti i reggiani a spedirmi le loro versioni di questa meraviglia: prometto che le proverò tutte!
Per la pasta:
300 gr farina
80 gr di burro (servirebbe lo strutto)
100 ml di latte
sale
Impastare tutto fino ad ottenere un bell’impasto morbido e liscio e non appiccicoso (non è detto che userete tutto il latte). Fare una palla e lasciar riposare mezz’oretta in frigorifero.
(Ho provato anche la versione con l’uovo, ma risulta un pochino più pesante, anche se ugualmente buona).
Per la farcia:
600 gr di bietole
200 gr di spinaci
qualche cipollotto
300 gr parmigiano reggiano grattugiato
pancetta dolce
burro
noce moscata
Far cuocere al vapore bietole e spinaci, dopodichè passarli nel soffritto di burro, cipollotti e pancetta. Tritare il tutto, aggiungere il formaggio e lasciar raffreddare. Volendo potreste aggiungere anche un uovo, ma vi assicuro che il composto è già compatto così senza bisogno di altre aggiunte. 
Dividere il panetto di pasta in due metà e ricavarne due sfoglie molto sottili (una più grande dell’altra, che servirà per il fondo). Ungere bene una teglia e stendere la pasta. Poi coprire con la farcia e richiudere con l’altra pasta. Spennellare con un po’ di burro fuso (ma servirebbe anche qui lo strutto) e bucare con i rebbi di una forchetta. Infornare a 180° per circa 45 minuti.

Condividi

Commenti

13 commenti su "l’erbazzone, l’Emilia e il cuginetto Edoardo"

il 9 giugno 2012 alle 05:59
Stefania Orlando ha scritto:

Brava, Sere!
Se tutti proviamo a fare qualcosa vuol dire che qualcosa si smuoverà.

E che tenero il tuo cuginetto…

il 9 giugno 2012 alle 06:32
Claudette ha scritto:

Grazie per queste nuove indicazioni; con i colleghi del lavoro ci siamo attivati per l'acquisto del Parmigiano; proveremo a fare lo stesso anche per l'aceto balsamico….intanto facciamo girare informazioni….
Claudette

il 9 giugno 2012 alle 21:34
fiOrdivanilla ha scritto:

sono rimasta colpita dal tuo erbazzone! vuoi perché è fatto magnificamente, vuoi perché la foto è bellissima, vuoi perché è dedicato all'Emilia… insomma, mi piace tanto. grazie per aver condiviso le notizie e i contatti, più si girano le informazioni meglio è! Quindi grazie di cuore…
tanto per aggiungere (domattina presto aggiornerò nuovamente il post): nel week end è possibile comprare dei prodotti dell'Emilia in piazza san babila a Milano e domani anche presso Cascina Cuccagna, dove lavora lo chef Nicola Cavallaro!

un abbraccione

Manu

il 10 giugno 2012 alle 08:44
Federica ha scritto:

Mi si è stretto il cuore a laggere la "preghiera" del tuo nipotino! Spero che quest'incubo abbia fine il prima possibile. Grazie per tutti i riferimenti, mi sono già attivata per il Parmigiano 🙂
Il tuo erbazzone è uno spettacolo oltre che una bellissima dedica all'Emilia. Un bacio, buona domenica

il 10 giugno 2012 alle 14:36
Rosaria ha scritto:

mamma mia se solo ci penso che puo' capitare mentre sono scuola mi sento male!!..grazie per questo post e' davvero utile…

il 10 giugno 2012 alle 20:41

ehi, mi hai fatto venire il magone…
questo post dedicato all' Emilia è un gesto di profondo rispetto e amore.
Un bacione Sere!!!

il 11 giugno 2012 alle 16:27
sississima ha scritto:

brava, ho riportato anche io quanto hai scritto tu sull'Emilia per diffusione, e questo erbazzone è veramente buono, un abbraccio SILVIA

il 12 giugno 2012 alle 09:46
Serena ha scritto:

Brava Sere, ti dimostri la ragazza sensibile che ho sempre saputo che eri!
Non ho mai assaggiato l'erbazzone originale, dev'essere buonissimo!

il 12 giugno 2012 alle 11:56
Gio ha scritto:

Che tenerezza il bimbo, cavolo… Brava, bello questo post, i blog sono uno uno strumento utilissimo in molti modi, ed uno di loro è questo.. Ti mando un abbraccio!

il 13 giugno 2012 alle 08:47

ma davvero ha avuto quel pensiero! tenerissimo!!!
Grazie per i riferimenti! A presto!
PS: buonissimo l'erbazzone, interessantissima soprattutto la pasta! 😉

il 14 giugno 2012 alle 06:06
faustidda ha scritto:

un bellissimo pensiero, dolce come il tuo nipotino che ha avuto il coraggio di affrontare un'esperienza terribile con la saggezza di una persona adulta (anche noi abbiamo i nostri "orsacchiotti".
Una ricetta davvero golosa; da copiare. Un abbraccio

il 15 giugno 2012 alle 09:16

questo è proprio un post utile e l'erbazzone anche se non l'ho mai mangiato ha un aspetto favoloso!
un bacino a te e al tuo tenerissimo nipotino
ciao
Valeria

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

©copyright 2017 cucchiaiodistelle.com powered by Netzsite