Blueberry cake. Biancaneve docet

E io? io che avevo sempre voluto avere una femmina? anche due? Macchè! Madre Natura mi ha fatto un bello scherzetto e mi ha dato due maschi. Porca miseria. Hai presente quando già fin da piccola ti immagini mamma e sai (e dico “SAI”. Non “immagini” o “speri”), dicevo SAI che quando avrai bambini saranno femmine, E passerai il tempo a spazzolar capelli, fare trecce infiocchettate, comperare vestiti per le bambole, piangere sul divano insieme davanti a film d’amore, e… due maschi, DUE. E intanto tutte le mie amiche sfornano femmine a non finire ( e mi prendono pesantemente in giro tra l’altro). Ma cosa devo espiare della mai vita precedente per aver avuto questo castigo???? no, ma va là. Esagero. Poi leggeranno questo post da grandi e dovrò pagar loro anni e anni di analista… Sono felicissima dei miei due adorabili mostri, però sono pur sempre mostri ; *.
Altro che Barbie. Qui mi tocca passare tutti i pomeriggi in cantiere, tra gru, ruspe e betoniere, con tanto di casco giallo a norma, anche se siamo solo in cameretta. Sono architetto, ma andare in cantiere non mi è mai piaciuto e ho fatto di tutto per evitarlo, e invece no, tac! Due muratori in erba ho in casa. E vabbè. Per ora son così piccoli che le bambole non li inorridiscono, il rosa lo gradiscono molto, Hello Kitty ci sta alla grande. 
Io mi suiciderò quando arriveranno i Gormiti e il wrestling, e adotterò tre belle bambine ; )
Posso consolarmi leggendo le storie, quelle classiche, che sono unisex e bellissime. E posso sognare davanti a Cenerentola, Alice, e Biancaneve, sì, lei quando prepara la torta di mirtilli:
Strega: Tutta sola, piccina?
Biancaneve: Sì, sono sola, ma…
Strega: E… i nanetti non ci sono?
Biancaneve: No, non ci sono.
Strega: Fai una torta?
Biancaneve: Sì, una torta di mirtilli.
Strega: Ma è la torta di mele, piccina, il dolce preferito dagli uomini!
La mia non è propriamente quella di Biancaneve, è quella di Sigrid Verbert del suo “Regali Golosi”, ma è lo stesso una torta da fiaba ; )
Stampo in silicone happyflex

Ingredienti:
250 gr yogurt ai lamponi o anche bianco
200 gr farina (io Molino Chiavazza)
100 gr zucchero
80 gr olio di girasole
2 uova + 2 tuorli
1 cucchiaino di lievito
125 gr mirtilli
Sbattete uova e zucchero per due minuti fino a che vedete un bel composto schiumoso. Sempre usando la frusta (e le vostre braccia!) aggiungete tuorli e yogurt. Setacciate e mescolate tra loro farina, amido e lievito e uniteli al composto. Infine aggiungete l’olio a filo finchè il composto è liscio liscio e omogeneo. Per ultimi unite i mirtilli e infornate a 160° per 50 minuti.

Con questa ricetta partecipo al contest di stasera si cena da noi

e al contest di ultimissime dal forno

Condividi

Commenti

13 commenti su "Blueberry cake. Biancaneve docet"

il 18 novembre 2011 alle 10:51
Silvia ha scritto:

Fantastico!!! Ho condiviso tutto quello che hai scritto e a me di maschi ne son toccati tre e neanche una femminuccia maschiaccio! Sigh!!! Ora però mi consolo così: sono io e SOLO IO la regina della casa e non devo dividere il titolo con nessuno! Però certo, quando vado in giro per negozi e vedo quei bei vestitini… Che poi a me il rosa neanche piace e non avrei comprato niente di quel colore…

il 18 novembre 2011 alle 10:04
patatina ha scritto:

stavamo parlando ora su fb del blog scomparso e mi sono chiesta…ma il blog di serena quale è? sarà che ormai ci vediamo tutte su fb e faccio una grande confusione! cmq ora ti ho aggiunto ai preferiti! 😉 (e mi salvo pure la ricetta che mio padre ama i mirtilli!)

il 18 novembre 2011 alle 11:08
Cinzia ha scritto:

Ciao, ma che delizia anche oggi…Potrebbe essere proprio questa la ricetta oppure no?! 😉
Buona giornata

il 18 novembre 2011 alle 11:29
Le Ricette di Tina ha scritto:

che buona questa torta fiabesca ^_^ bravissima cara!buon w.e.

il 18 novembre 2011 alle 12:50
Giovanna ha scritto:

Che bello il tuo cake! Davvero delizioso! ^-^
Baci e buon fine settimana
Giovanna

il 18 novembre 2011 alle 14:34

Io per ora ho solo l'esperienza dei nipotini ma devo dire che il maschietto è più coccoloso della femminuccia 🙂
Il tuo dolce è fantastico! ciao

il 18 novembre 2011 alle 14:41

ciao, oggi ho scoperto il tuo bel blog e ho deciso di seguirlo..
se vuoi fare altrettanto ti invito nella mia cucina.. intanto complimenti per le ricette!
a presto

il 18 novembre 2011 alle 15:57
Anna ha scritto:

Ho sorriso leggendo il tuo post…io di belle bambine (ormai adolescenti ne ho tre) e poi ho un nanetto di otto anni. Dopo le bambole e il tulle sono nell'era dei gormiti: non sono così male sai, una volta che ti ci abitui, pensa c'è pure una gormita. Il mio nanetto me l'ha regalata come portafortuna, solo che ancora non ho capito come si chiama…
La ricetta la inserisco subitissimo!!! e grazie!
bacioni e buon fine settimana
Anna

il 18 novembre 2011 alle 17:23
elenuccia ha scritto:

Non ho esperienza ma secondo me ci sono anche lati positivi con i maschietti…perche' poi le femminucce non fanno altro che parlare parlare e poi hanno da dire su come le vesti…mica facili da trattare le femminucce…i maschietti per quello sono piu' semplici :)))

Passando alla ricetta…che dire…la fetta sembra una vera FAVOLAAAAAAA!!!

il 18 novembre 2011 alle 20:07
sississima ha scritto:

Molto, molto goloso questo cake, un abbraccio SILVIA

il 21 novembre 2011 alle 11:50
cristina b. ha scritto:

…e scopro adesso che sei anche una scorpioncina come me!! evvvai, siamo le migliori…

il 21 novembre 2011 alle 13:50
sere ha scritto:

@cristina: piacere di conoscerti! e grazie per lo starbooks! sono così stordita che nemmeno sapevo della sua esistenza!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicato

©copyright 2017 cucchiaiodistelle.com powered by Netzsite